FONDO DI GARANZIA L.662/96: Avvio dell’operatività del Fondo ai sensi degli “Aiuti di importo limitato” – Sezione 2.1 del Quadro temporaneo di crisi per sostenere l’economia nel contesto dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia – Temporary Crisis and Transition Framework

Si informa che, a seguito dell’autorizzazione concessa da parte della Commissione Europea con comunicazione C (2024) 1666 dell’11 marzo 2024 in riferimento alla misura di aiuto SA.111369, a partire dal 27 marzo 2024  sarà possibile presentare le richieste di accesso alla garanzia del Fondo ai sensi degli “Aiuti di importo limitato” – Sezione 2.1 del TCTF. La suddetta Sezione 2.1, al netto di eventuali proroghe, sarà operativa fino al 30 giugno 2024. Per la garanzia di cui sopra non sono previsti vincoli sull’importo e durata del finanziamento.
Inoltre, si specifica che, fermo restando l’importo massimo garantito per singolo soggetto beneficiario finale, pari ad euro 5.000.000,00.

Per le PMI e Professionisti, sarà possibile:

  • Concedere garanzie ai sensi dei Regolamenti “de minimis” o dei Regolamenti di esenzione fino a € 2,5 mln, calcolando l’aiuto con il metodo “standard”;
  • Concedere garanzie ai sensi dei Regolamenti “de minimis” o dei Regolamenti di esenzione fino a € 5 mln, calcolando l’aiuto con il metodo dei “premi esenti”;
  • Concedere garanzie ai sensi della Sezione 2.1 del TCTF fino a € 2,25 mln;
  •  

Per le Midcap sarà possibile:

  • Concedere garanzie esclusivamente ai sensi della Sezione 2.1 del TCTF fino a € 2,25 mln.

Fermo restando l’importo massimo garantito per singolo soggetto beneficiario finale, pari ad euro 5.000.000,00, l’importo massimo garantibile ai sensi della Sezione 2.1 del TCTF, al netto di ulteriori aiuti ottenuti nella medesima sezione dal beneficiario è pari a:

  • euro 2.250.000,00 per le imprese dell’industria, del commercio e dei servizi;
  • euro 280.000,00 per le imprese dell’agricoltura;
  • euro 335.000,00 per le imprese della pesca e acquacoltura.

L’importo dell’aiuto concesso, sulla singola operazione garantita, sarà pari al valore nominale dell’importo garantito e sarà imputato tra gli “Aiuti sotto forma di sovvenzioni dirette, anticipi rimborsabili o agevolazioni fiscali” – Sezione 2.1 del TCTF.
Esempio: operazione di € 1.000.0000 con garanzia 80% importo dell’aiuto assorbito nella sezione 2.1 sarà pari a € 800.000,00.

Ai fini dell’accesso alla garanzia del Fondo ai sensi della Sezione 2.1 del TCTF i soggetti beneficiari dovranno dichiarare nella compilazione della domanda di agevolazione – ex allegato 4, di avere esigenze di liquidità che sono direttamente o indirettamente connesse al grave turbamento dell’economia causato dall’aggressione della Russia contro l’Ucraina, dalle sanzioni imposte dall’Unione europea e dai suoi partner internazionali, così come dalle contromisure adottate dalla Federazione Russa (a titolo esemplificativo e non esaustivo: il rincaro dei prezzi di materie prime e fattori di produzione, l’incremento delle spese energetiche).

Per le operazioni finanziarie che non dovessero rispettare i suddetti requisiti, è comunque possibile presentare le richieste di garanzia del Fondo ai sensi dei Regolamenti “de minimis” o ai sensi dei Regolamenti di esenzione, così come definiti nelle Disposizioni Operative del Fondo. Per tali operazioni l’aiuto per il soggetto beneficiario finale continuerà ad essere determinato attraverso i vigenti metodi di calcolo dell’Equivalente Sovvenzione Lordo (ESL).